Messa a disposizione Personale ATA: cos'è e come si invia

di: Redazione - 16/10/2018
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Messa a disposizione Personale ATA: cos'è e come si invia

La messa a disposizione ATA è uno strumento che usano i dirigenti scolastici quando esauriscono le graduatorie.

 La domanda di messa a disposizione può essere inviata sia nelle scuole statali che nelle private.

Il candidato che è intenzionato ad inviare la MAD ATA concorre per i seguenti profili:

Assistente Amministrativo (AA): il titolo di studio richiesto è qualsiasi diploma di maturità che consente l’accesso agli studi universitari;


Assistente Tecnico (AT): il titolo di studio richiesto è il diploma di maturità tecnica o professionale;


Cuoco (CO): il titolo di studio richiesto è il diploma di qualifica professionale di operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina;


Collaboratore Scolastico (CS): qualsiasi diploma di maturità, diploma triennale conseguito da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma per l’infanzia, attestati o diplomi di qualifica professionale della durata triennale;


Guardarobiere (GA): il titolo di studio richiesto è il diploma di qualifica professionale di Operatore della moda;


Infermiere (IF): laurea in scienze infermieristiche o titolo equipollente.

Ovviamente, per presentare la domanda di messa a disposizione ATA, il candidato deve essere in possesso del titolo di studio per la posizione o per le posizioni per le quali concorre. La candidatura verrà valutata dai Dirigenti Scolastici in caso di mancanza di personale.

La procedura relativa alla MAD personale ATA non differisce da quella del personale docente. Infatti, anche qui non c’è nessuna limitazione di inoltro di domande per la MAD ATA. Inoltre, vige lo stesso criterio sulla scelta delle province. L’interessato potrà presentare domanda anche per provincia diversa rispetto a quella in cui risulta iscritto in graduatoria. Tuttavia, il servizio prestato in due province diverse non può per lo stesso anno scolastico essere cumulativo.

Durante la compilazione della MAD personale ATA, dovrete indicare i profili per i quali si intende essere selezionati.

Come si presenta la domanda di messa a disposizione ATA

La messa a disposizione ATA può essere presentata tramite PEC (posta ordinaria certificata), PEO (posta elettronica ordinaria), fax, raccomandata A/R o consegnata di persona.

È opportuno sapere che inviare con email o posta ordinaria la propria messa a disposizione ATA può comportare il rischio che non giunga a destinazione. La mail, infatti, potrebbe finire nello SPAM senza che il candidato venga valutato pur avendo i requisiti richiesti.

Per questo motivo, per l'invio della messa a disposizione online Voglioinsegnare.it utilizza appositi tool che con un report finale, inoltrato anche al candidato, garantiscono la pervenuta e sicura consegna alle singole segreterie delle scuole.


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio