Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo nella navigazione ne accetti l’utilizzo (cookie policy)

Cosa allegare alla messa a disposizione

-
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Cosa allegare alla messa a disposizione

La domanda di Messa a disposizione (MAD), una volta compilata in tutte le sue parti ovvero con

  • i dati anagrafici/recapiti dell’aspirante docente
  • i titoli di studio conseguiti
  • le esperienze eventuali maturate a scuola (se ci sono)

dovrà ovviamente essere completata con l’indicazione delle classi di concorso per le quali ci si candida, ovvero le materie che si è disponibili a insegnare. Anche se mancano dei crediti o degli esami non è importante, perché con la mad si coprono incarichi di supplenza e non di ruolo. Quello che conta è che il titolo di studio sia in buona parte attinente alla materia da insegnare. Per i ruoli su sostegno, ci si può candidare anche senza specializzazione su sostegno.

È utile precisare che è consigliabile allegare alla MAD, come documento o come link, un Curriculum Vitae formato europeo più altre eventuali certificazioni in proprio possesso quali ad esempio Master, Specializzazioni, Pubblicazioni ecc.

Ecco la guida per inserire il link del curriculum vitae direttamente con Google Drive allla tua MAD

  1. Accedi al tuo account gmail, entra in Google Drive (https://drive.google.com)
  2. Clicca su "+ Nuovo" in alto a sinistra
  3. Caricamento di File
  4. Seleziona il tuo curriculum Word o PDF dal PC
  5. Il tuo documento verrà caricato direttamente nell'archivio online a te riservato da Google e da lì aprendolo ti basterà cliccare su
  6. "Condividi" in alto a destra
  7. e su "ottieni link di condivisione" per poterlo inserire in tutte le tue domande di messa a disposizione.

Infine copia il link e inseriscilo nelle note della tua messa a disposizione


Come inviare la Messa a disposizione


La domanda Mad correttamente compilata in tutte le sue parti e corredata degli allegati (come ad esempio il link del curriculum vitae) potrà essere inviata tramite posta elettronica certificata (PEC) o posta ordinaria (email ordinaria) per velocizzare la lettura da parte delle segreterie, oppure anche tramite fax, posta raccomandata A/R e a mano (ma queste ultime modalità oltre che dispendiose risultano anche meno gradite da parte degli istituti stessi).

Gli incarichi di supplenza tramite la Mad possono durare da pochi giorni ad alcuni mesi, consentendo di accumulare punteggio utile per le graduatorie GPS o di istituto sia per i concorsi scuola.


Invio messa a disposizione per incarichi di supplenza: quando inviarla

I docenti laureati o diplomati (ad esempio diplomati magistrali) che vogliono effettuare delle supplenze nelle scuole, possono inviare la domanda di Messa a Disposizione (MAD) agli istituti scolastici di interesse.

Le scuole sono continuamente alla ricerca di docenti, ma i mesi più indicati per inviare la domanda MAD sono quelli estivi, da luglio in poi.

Il modello di mad online può essere scaricato in Word o PDF, si compila e poi si invia alle scuole di interesse.

Per velocizzare la pratica si può ricorrere anche a piattaforme di invio online come Voglioinsegnare.it 


Approfondisci l'argomento con un consulente


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio
02 400 31 245