Supplenze a scuola: chi può fare la mad online per il sostegno

-
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Supplenze a scuola: chi può fare la mad online per il sostegno

Ci sono ancora molte cattedre vacanti a scuola, soprattutto sul sostegno. Per questo motivo può inviare la mad online sul sostegno chi abbia almeno un diploma, preferibilmente magistrale, conseguito prima del 2001, perché abilitante. 

Essendoci molta carenza di insegnanti di sostegno, le scuole contattano comunque gli aspiranti supplenti anche se non hanno sufficienti titoli o abilitazioni.

Per questo, vale la pena inviare in ogni caso la mad sostegno, a prescindere dal titolo di studio conseguito, e anche senza abilitazione.

Perché le scuole cercano supplenti di sostegno

In questo periodo le scuole sono ancora alla ricerca di supplenti. Dal Miur dicono che la situazione è sotto controllo e che verrà completata entro la prossima settimana la nomina dei supplenti annuali da parte degli Uffici scolastici territoriali e che in media è già stato dato oltre l’80% dei posti che potevano essere coperti scorrendo le graduatorie provinciali.

Ma i sindacati contestano questa ricostruzione: per la Cisl Scuola è stato nominato finora meno del 50% del personale precario e si è in ritardo rispetto agli anni scorsi. Mentre alcuni territori non registrano particolari problemi, in altri invece la situazione è preoccupante.

Secondo Pino Turi, segretario generale Uil scuola, invece “è stato nominato il 30-40% fino a pochi giorni fa, secondo i nostri calcoli oggi non si va oltre il 50%: oltre alle cattedre vuote ci sarebbero molte irregolarità nell’assegnazione dei punteggi delle ultime Graduatorie provinciali per le supplenze e questo fa temere anche una valanga di ricorsi con il passare dei mesi”.

Una delle situazioni più gravi vengono segnalate in Lombardia e in particolare in provincia di Milano. Problemi anche nel Lazio, dove la copertura dei posti è al 60%.

Lavorare con la messa a disposizione sostegno: come fare

Per iniziare a fare supplenze su sostegno, è sufficiente inviare una messa a disposizione sostegno alle scuole, anche se non si possiede l'abilitazione.

Per fare questo, è possibile inviare una messa a disposizione generica o per la propria classe di concorso, specificando però anche la disponibilità al sostegno nelle note che verranno inserite.

Invia ora la messa a disposizione



DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio