DSA scuola: strategie didattiche per le scuole medie e superiori

-
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
DSA scuola: strategie didattiche per le scuole medie e superiori

Il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato le linee guida per far fronte ai Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA) a scuola.

È nel 2010 infatti che sono state riconosciuti alcuni disturbi come la disgrafia, la dislessia, la disortografia, e la discalculia, che fanno tutti parte dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA).

Le scuole si devono quindi di preoccupare di integrare gli studenti DSA nel miglior modo possibile e far sì che il loro apprendimento avvenga nel migliore dei modi. 

Strategie didattiche per i DSA a scuola

Il tipo di didattica deve essere incentrato su un approccio individuale e personale per ogni singolo studente, sull'adeguato utilizzo di strumenti di aiuto (tablet, Lim) e su forme di verifica più adeguate alle proprie problematiche. Per avere un approccio didattico corretto è fondamentale frequentare degli appositi corsi di formazione, come il master DSA sui Disturbi Specifici d'Apprendimento.

Gli strumenti compensativi da utilizzare per i DSA

  • tabelle, mappe concettuali, formulari;
  • la sintesi vocale, che permette di riportare un testo scritto in forma orale;
  • la calcolatrice;
  • le correzioni automatiche dei programmi di videoscrittura;
  • il registratore, per registrare le lezioni.

Come impostare le verifiche e i test di autovalutazione

I contenuti delle prove devono essere semplificati, e l'alunno deve avere a disposizione più tempo per svolgere la prova. Il tempo in più sarà calcolato in base al grado di difficoltà che dimostra l'allievo. Se non si hanno elementi per stabilire ciò, dare il 30% in più può essere la soluzione ideale.

DSA alle scuole medie e alle scuole superiori

La comprensione del testo

La scuola deve fare in modo di favorire la comprensione dei testi, tramite varie strategie:

  • favorire una lettura silenziosa, perché è più facile e veloce;
  • far apprendere allo studente delle modalità di lettura che gli consentano di apprendere il significato generale del testo, dentro il quale poi fare una lettura più analitica.

La lettura si potrebbe poi trasformare in ascolto, ad esempio:

  • ascoltare qualcuno che legga le consegne dei compiti, i questionari o le tracce dei temi;
  • utilizzare libri o vocabolari digitali e la sintesi vocale;
  • usare mappe concettuali e semplificare il testo.

Il calcolo

Per aiutare l'alunno ad apprendere in modo migliore la matematica, possono essere utili le seguenti strategie:

  • aiutare l'alunno a essere più sicuro di sé e accrescere le proprie competenze;
  • capire perché fa determinati errori e cercare quindi di comprendere il processo cognitivo dietro all'errore;
  • riuscire a pianificare una gestione degli interventi individualizzati;
  • capire cosa bisogna potenziare e in che modo.

Il master DSA fornisce gli strumenti più efficaci e le migliori strategie per elaborare una didattica adatta agli alunni con disturbi DSA. 


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio