DSA scuola: strategie didattiche scuola media e superiore

di: Lucia Picardo - 23/04/2017
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
DSA scuola: strategie didattiche scuola media e superiore

Il Ministero ha pubblicato le linee guida per DSA scuola. La legge 8 ottobre 2010, n. 170, riconosce la dislessia, la disortografia, la disgrafia e la discalculia come Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), indicando che sarà compito del sistema nazionale di istruzione e degli atenei individuare le forme didattiche e i criteri di valutazione più adeguati per il successo formativo degli studenti con DSA.

Strategie didattiche per DSA scuola

Il tipo di intervento indicato nell’atto normativo si focalizza sulla didattica individualizzata e personalizzata, sugli strumenti compensativi, sulle misure dispensative e su adeguate forme di verifica e valutazione.

Per strumenti compensativi relativi al DSA scuola quelli più noti sono:

  • la sintesi vocale, che trasforma un compito di lettura in un compito di ascolto;
  • il registratore, che consente all’alunno o allo studente di non scrivere gli appunti della lezione;
  • i programmi di video scrittura con correttore ortografico, che permettono la produzione di testi sufficientemente corretti senza l’affaticamento della rilettura e della contestuale correzione degli errori;
  • la calcolatrice, che facilita le operazioni di calcolo;
  • altri strumenti tecnologicamente meno evoluti quali tabelle, formulari, mappe concettuali, etc.

Per misure dispensative sono tutti quegli interventi mirati a non far svolgere agli studenti con DSA determinati compiti, perché particolarmente difficoltosi. Un esempio è la lettura di un brano molto lungo: questo esercizio a causa del suo disturbo non migliora la prestazione nella lettura.

Sempre sul DSA scuola, per quanto riguarda le verifiche, è opportuno che il contenuto venga semplificato o che venga dato un lasso di tempo superiore. Il lasso di tempo corrisposto deriverà dagli indici di prestazione dell’allievo, ovvero in che misura la specifica difficoltà lo penalizza di fronte ai compagni.

In assenza di tali dati una quota del 30% può essere considerato un ragionevole tempo aggiuntivo.

DSA scuola media e DSA scuola superiore

La scuola dovrà mirare a promuovere la comprensione del testo. In tal senso, le strategie DSA scuola che possono essere utilizzate sono:

  • insistere su una lettura silente, perché risulta più facile e veloce;
  • insegnare allo studente modalità di lettura che, anche sulla base delle caratteristiche tipografiche e dell’evidenziazione di parole chiave, consenta di cogliere il significato generale del testo, all’interno del quale poi eventualmente avviare una lettura più analitica.

Inoltre, il compito di lettura può trasformarsi in un compito di ascolto. In questo senso:

  • alla presenza di una persona che legga gli items dei test, le consegne dei compiti, le tracce dei temi o i questionari con risposta a scelta multipla;
  • alla sintesi vocale, con i relativi software, anche per la lettura di testi più ampi e per una maggiore autonomia;
  • all’utilizzo di libri o vocabolari digitali.

Altri accorgimenti:

  • mappe concettuali;
  • registrazione delle lezioni;
  • semplificazione del testo.

Infine, per quanto riguarda l’area calcolo DSA scuola il Miur indica le seguenti strategie:

  • gestire, anche in contesti collettivi, almeno parte degli interventi in modo individualizzato;
  • aiutare, in fase preliminare, l’alunno a superare l’impotenza guidandolo verso l’ esperienza della propria competenza;
  • analizzare gli errori del singolo alunno per comprendere i processi cognitivi che sottendono all’ errore stesso con intervista del soggetto;
  • pianificare in modo mirato il potenziamento dei processi cognitivi necessari.

Al fine di una maggiore preparazione consigliamo il master online sui disturbi specifici dell’apprendimento, che permette anche di ottenere 3 punti in graduatoria.


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola

RECENSIONI UTENTI

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio