Concorso Scuola 2022, le parole di Minnucci (CGIL): "Reclutamento come un quiz di Mike Bongiorno. Valuteremo azioni sulle disparità".

-
Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI
cgil-concorsone-2022-jpg

Le prove scritte del concorsone 2022 stanno proseguendo tra pesanti polemiche. Tra i quesiti contestati che hanno portato a un 90% di respinti e il caso delle disparità negli strumenti concessi tra le varie sedi per i calcoli matematici.

Abbiamo raggiunto telefonicamente Pier Francesco Minnucci, Segretario Generale FLC-CGIL sezione di Forlì-Cesena, che ci ha spiegato come il suo sindacato si stia muovendo a riguardo.

“Quello della disparità di trattamento tra i candidati, con penne e fogli concessi solo da alcune commissioni non è un tema propriamente sindacale ma vista la situazione vi abbiamo focalizzato l’attenzione. La serie di segnalazioni che abbiamo raccolto sono già state inviate al nostro centro nazionale, saranno oggetto di approfondimento ed eventualmente di azione giudiziaria. Ma non siamo in grado di dire come andrà, è tutto in divenire”.

Poi il focus passa sulle modalità della prova scritta e del reclutamento docenti, con una posizione non certo di favore verso il lavoro del Miur.

“Complessivamente ciò che stanno restituendo i risultati dei concorsi deve rappresentare un campanello d’allarme. Non è accettabile un 90% di bocciati. Si inizi a fare chiarezza rispetto al tanto sbandierato merito. Il merito non si può assolutamente valutare con un quiz a crocette. Superare un concorso non è prendere la patente”.

E poi l'assurdità dei quesiti: “Nei quiz delle classi di concorso di lettere, bisognava capire in quale anno e a quale testata giornalistica era stata fatta un’intervista di Eugenio Montale. Siamo tornati ai tempi di Mike Bongiorno".

Nei progetti del ministro Patrizio Bianchi, modificare le modalità di reclutamento è uno dei 5 obiettivi principali per la scuola del futuro, da completare in tempi brevi per rispetttare le tempistiche del Pnrr. Commentando questo concorso il titolare dell'Istruzione ne ha ammesso l'inadeguatezza, definendolo figlio dei governi passati. La posizione di Minnucci però resta critica: Il ministro Bianchi è sempre bravo nei proclami, alle parole seguono i fatti contrari.”

Quali, quindi, le proposte CGIL? "Le nostre proposte verrano presentate dal segretario nazionale ma quello che si può dire è che valutiamo in modo estremamente negativo questa modalità di reclutamento".

Infine una constatazione amara: il Precariato, quello storico così come quello più giovane, che ha tenuto in piedi la baracca. La scuola funziona grazie ai lavoratori".


Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio
02 400 31 245