Cattedre vacanti: a Bergamo mancano 200 docenti, in tutta Italia migliaia di prof

-
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Cattedre vacanti: a Bergamo mancano 200 docenti, in tutta Italia migliaia di prof

A un mese dall’inizio delle lezioni l’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo sta terminando le operazioni di assunzione dei docenti dalle Gps, le Graduatorie provinciali per le supplenze. Gli uffici hanno restituito alle scuole 200 cattedre e 39 spezzoni orari, hanno cioè autorizzato i singoli istituti a procedere con le assunzioni per coprire i posti ancora liberi e vacanti, attingendo dalle Graduatorie di istituto o dalle messe a disposizione.

“Abbiamo chiuso tutte le operazioni – annuncia la dirigente Patrizia Graziani –. Gli ultimi a essere stati individuati sono stati gli insegnanti per i posti di sostegno per la scuola secondaria di secondo grado, che abbiamo individuato dalle cosiddette graduatorie incrociate.

In diverse città italiane mancano ancora molte nomine: ecco dove

A fare un report delle scuole ancora carenti di docenti è il sito di La Repubblica. Ad esempio, all'Istituto comprensivo Ardigò di Padova il dirigente scolastico Andrea Mudo ha inviato trecento mail per trovare un docente, ma nessuno ha risposto. "Molti giovani prima si inseriscono nelle graduatorie dei singoli istituti e poi non accettano l'insegnamento che offriamo. Una cosa del genere non l'avevo mai vista".

In Emilia Romagna per nominare 12.700 supplenti, ne sono stati convocati 82.000. Modena, per dieci supplenti da portare alla materna, 980 convocazioni: giorni e giorni di chiamate a vuoto. "Da una parte i precari hanno paura del contagio, in particolare alla scuola dell'infanzia dove non c'è il distanziamento", dice il direttore dell'Ufficio scolastico regionale Stefano Versari.

A Modena e provincia le ultime ricognizioni dicono che tra docenti e amministrativi ci sono ancora 4.000 vuoti, e quattrocentocinquanta posti vacanti sono solo sul sostegno.

Bologna per l'infanzia e la primaria si è tornati a chiamare dalle domande di messa a disposizione.

La Cisl segnala che ci sono precari laureati in Psicologia che vogliono cancellarsi dalla loro classe di concorso, la A018 - che consente di insegnare alle superiori - per presentare alle scuole una mad senza titolo, utile per l'infanzia e la primaria. Sono escamotage diffusi, quest'anno, per cercare di oltrepassare le graduatorie.
 
Torino, a Brescia, a Mantova le graduatorie Gps sono ancora da esaurire. A Firenze mancano 800 posti. A Lodi mancano tutte le nomine di sostegno da graduatoria incrociata. A Massa e Lucca si convoca ancora dalle Graduatorie per le supplenze. A Napoli la revisione delle GPS è continua: errori nell'inserimento dei titoli, alcuni falsi. Già. Nei provveditorati i rifiuti sono a blocchi: assente, assente, assente. Molti rifiuti arrivano da docenti del Sud che non intendono salire al Nord: per vivere spenderebbero 900 euro al mese con uno stipendio da 1.300.



DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio