Bergamo, sesso con alunno: insegnante di scuola media arrestata

di: Redazione - 20/06/2018
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Bergamo, sesso con alunno: insegnante di scuola media arrestata

Un'insegnante di scuola media di 40 anni è finita agli arresti domiciliari peraver avuto una relazione con un suo studente, all'epoca dei fatti tredicenne.

A quanto pare la relazione era “consenziente”, tanto che i due si scrivevano “amore” tramite sms, ma questo non basta di fronte alla minore età dell'alunno. Infatti, fino i 16 anni i rapporti sono in ogni casoproibiti dal codice penale perché l’«innamorata» in questione è la sua insegnante di italiano, delle scuole medie.

Lui in questi giorni è alle prese con l'esame di terza media, lei invece è agli arresti domiciliari dal 19 giugno, su ordinanza del giudice delle indagini preliminari Marina Cavalleri, che ha disposto la misura cautelare chiesta dal pubblico ministero Davide Palmieri. “Quando la polizia giudiziaria è andata a notificarle l’arresto – si legge sulle pagine del Corriere della Sera di Bergamo - lei ha reagito come una donna innamorata, non da professoressa molto più matura del suo alunno. Nella sua testa, mette i sentimenti per il ragazzo davanti al codice penale”.

I nomi e la località rimangono sconosciuti, per tutelare il minorenne, e nemmeno blitz a scuola. Tuttavia è scontato che all’ufficio scolastico provinciale arriverà la nota della Procura.

Anche se il minorenne è consenziente, la persona adulta rischia in questi casi una condanna da 5 a 10 anni se il ragazzino o la ragazzina non ha compiuto 14 anni. Il limite d’età sale a 16 anni se l’adulto è un genitore o una persona cui il minore è affidato per motivi di educazione, per esempio: come a scuola.

A scuola pare invece che nessuno si sia accorto di nulla, nemmeno i genitori, ma in Procura era arrivata una segnalazione sui presunti incontri sessuali tra i due. Nel giro di una settimana gli investigatori hanno raccolto elementi ritenuti sufficienti per chiedere una misura cautelare.

I due sono stati seguiti, e si appartavano sull’auto dell’insegnante: le intercettazioni hanno confermato i sospetti sul tenore dei loro incontri.


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio