La quota 100 porterà migliaia di cattedre vuote nelle scuole

-
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
La quota 100 porterà migliaia di cattedre vuote nelle scuole

La famigerata quota 100 potrebbe far andare in pensione in modo anticipato il prossimo settembre almeno 34.000 lavoratori della scuola, tra insegnanti e personale ATA.

Cattedre svuotate il prossimo anno scolastico

I numeri parlano chiaro: se almeno ventimila docenti andranno via a causa della quota 100, altrettanti andranno via per anzianità.

Quest'anno invece sono già trentaduemila le cattedre vacanti, soprattutto di sostegno, perché mancano candidati con i requisiti.

Questi numeri si dovrebbero compensare in futuro con gli abilitati che frequenteranno il corso di specializzazione sostegno e che sosterranno il Concorso Scuola 2019, ma ci vorrà comunque almeno un anno di tempo affinché si “producano” abbastanza abilitati.

Pensionamenti anticipati: quando si può presentare la domanda

La circolare di attuazione per ogni forma di pensionamento anticipata è già stata pubblicata.

Dal 4 al 28 febbraio potrà già essere presentata la domanda.

La preoccupazione dei sindacati

Secondo Cisl Scuola, saranno almeno trentamila i fuoriusciti dalla scuola pubblica per difficoltà professionali.

Per questo è necessario che i concorsi scuola vengano attivati il prima possibile, per evitare lo svuotamento delle cattedre.

I motivi per cui gli insegnanti lasciano la scuola sono molto simili tra loro: di solito infatti, emerge un'assenza di gratificazione e la poca attenzione che la politica ha verso le problematiche scolastiche.

I sindacati sono molto preoccupati perché si preannuncia un discreto vuoto di organico, ed è in effetti matematicamente impossibile coprire tutte le cattedre per il prossimo anno scolastico.

Il ricorso alla messa a disposizione sarà ancora massivo

Per tutti i motivi sopracitati, le scuole cercheranno ancora docenti tramite l'invio della domanda di messa a disposizione, che è ancora il principale strumento usato dagli aspiranti supplenti per candidarsi come insegnanti.

INVIA ORA LA TUA MESSA A DISPOSIZIONE


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio