La nuova maturità: soltanto due prove scritte e l’orale

di: Redazione - 04/10/2018
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
La nuova maturità: soltanto due prove scritte e l’orale

Maturità, si cambia. Per il corrente anno scolastico 2018/2019, le prove scritte saranno soltanto due (invece di tre), le quali si terranno il 19 e 20 giugno 2019, più la prova orale. Inoltre, come indicato nel decreto Milleproroghe, sono state eliminate le prove invalse come requisiti di accesso all'esame di Stato e lo svolgimento delle ore dell'alternanza scuola-lavoro. Con la nuova maturità 2018/2019 si è pensato di dare più importanza al percorso scolastico dell’ultimo triennio (il credito maturato nell’ultimo triennio varrà fino a 40 punti, invece, degli attuali 25 punti), ed un’attribuzione di un punteggio maggiore al credito scolastico.

Novità prova d'italiano

La novità della prova di italiano, riguarda l'eliminazione del tema storico, e il fatto di dare più spazio all’analisi del testo con due autori, invece di un solo autore, al fine di coprire ambiti cronologici, generi e forma testuali diversi. Inoltre, per la correzione delle due prove scritte ci saranno delle griglie nazionali di valutazione per una correzione più omogenea ed equa. Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti d’accesso all’ Esame di Maturità.

I requisiti di accesso all’Esame

I requisiti d’accesso all’Esame di Maturità saranno:

  • quelli di aver frequentato almeno i tre quarti del monte ore previsto,
  • avere il 6 in ciascuna disciplina compreso il comportamento.

Le due prove scritte

Nella prima prova scritta d’italiano, i maturandi dovranno produrre un elaborato scegliendo tra 7 tracce riferite a 3 tipologie di prove A (analisi del testo) B (analisi e produzione di un testo argomentativo), C (riflessione critica su temi di attualità), non più quattro. La seconda prova scritta del 20 giugno riguarderà una o più discipline caratterizzanti i percorsi di studio. Le materie della seconda prova saranno comunicate a gennaio 2019.

Il punteggio finale dell’esame di maturità

Il punteggio finale dell’esame di maturità sarà sempre in 100, dove 40 punti saranno per il percorso scolastico, 20 per ciascuna delle due prove scritte e 20 per il colloquio. Il punteggio minimo per superare l’esame resta fissato in 60 punti.


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio