Messa a disposizione: perché l' estate è il periodo migliore per inviarla

-
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Messa a disposizione: perché l' estate è il periodo migliore per inviarla

La messa a disposizione è la domanda che si invia alle scuole per ricoprire ruoli di supplenza nelle scuole.

Spesso l'invio della mad è sottovalutato, perché gli aspiranti docenti sono intimoriti dagli elevati numeri di invio e quindi dalla concorrenza.

I consigli per essere contattati con la messa a disposizione

Ci sono alcuni stratagemmi da seguire per riuscire a essere contattati con successo a seguito dell'invio della mad, eccoli di seguito.

  1. invio della mad nel momento più adatto:

    spesso chi non viene contattato tramite mad viene ignorato perché la sua messa a disposizione è inviata in un momento sbagliato. C'è più probabilità di contatto se la mad viene spedita nei momenti di maggior richiesta, ad esempio d'estate (in particolare da fine luglio fino a metà settembre) e nei periodi dove i supplenti sono più richiesti, ad esempio dopo la fine delle vacanze di Natale e per i corsi estivi;

  2. inserimento di tutti i titoli specifici e le esperienze lavorative:

    un dirigente scolastico valuta molto più positivamente un supplente che ha fatto diverse esperienze di insegnamento o ha titoli di specializzazione specifici su Bes o Dsa;

  3. invio massivo a più ordini di scuola e province:

    questo consente di aumentare molto il numero di mad lette e valutate, perché più invii vengono effettuati, più le possibilità di contatto aumentano;

  4. specificare la classe di concorso:

    spesso una mad è scritta in modo perfetto ma non vengono specificate le classi di concorso per le quali ci si candida, e la scuola se non riesce subito a capire quale materia può venire coperta, scarta la mad a priori. Per questo è bene specificare qual è la materia di insegnamento per la quale si è disponibili;

  5. disponibilità al sostegno:

    molti supplenti riescono a lavorare anche con lunghi incarichi perché offrono la disponibilità anche per incarichi di sostegno, pur non avendo il titolo. Infatti, vista l'estrema carenza degli insegnanti di sostegno abilitati, in attesa di coloro che concluderanno il corso per docenti di sostegno, le scuole hanno comunque bisogno di coprire le relative cattedre vacanti.



DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio