Laurea in giurisprudenza lavoro: ecco quali opportunità

di: Lucia Picardo - 16/04/2017
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Laurea in giurisprudenza lavoro: ecco quali opportunità
Vista l’inflazione presente in giurisprudenza, molti si chiedono prima, durante e dopo l’iscrizione quali siano le effettive opportunità di lavoro. L’avvocato può optare e spendere la propria professione in diversi modi. Nel settore pubblico, infatti, vengono indetti concorsi in cui si richiede la laurea in giurisprudenza. In primis, il concorso in magistratura, il concorso per diventare notaio e più in generale le selezioni indette dal ministero della giustizia. In questo senso, vi invitiamo a consultare periodicamente il sito alla sezione concorsi. Laurea in giurisprudenza lavoro: nel settore privato Gli avvocati che non vogliono o non riescono ad abilitarsi possono puntare al settore privato. In questo senso nel settore bancario. Qui, infatti, si richiede sia una conoscenza delle leggi che una forte attitudine al problem solving. In questo caso, vi consigliamo di seguire un master al fine di specializzarvi su un settore specifico. Sarete così molto competitivi nel mondo del lavoro e quindi appetibili presso le human resources delle aziende. Laurea in giurisprudenza per insegnare C’è anche chi vuole insegnare con la laurea in giurisprudenza. Il primo step da compiere è accertarsi che il proprio piano di studi sia perfettamente inquadrato con la classe di concorso per la quale si decide di concorrere. In caso negativo, dovrete sostenere gli esami mancanti presso l’università Successivamente, dovrete abilitarvi. Ad oggi la nuova forma di abilitazione è il FIT (formazione iniziale tirocinio). La classe di concorso per la quale si concorre era la 19/A, ovvero ‘Discipline giuridiche ed economiche, che corrisponde ora alla A-46, secondo la nuova riforma sulle cdc. Ovviamente, anche l’insegnante laureato in giurisprudenza può presentare domanda di messa a disposizione per supplenza o come commissario esterno per l’Esame di Stato. Per verificare che il proprio piano di studi coincida con le materie indicate nella cdc A-46, potete consultare l’app gratuita di Voglioinsegnare.

DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio