Come diventare Educatore Professionale: le domande frequenti

-
Come diventare Educatore Professionale: le domande frequenti

Quale titolo di studio occorre per diventare Educatore Professionale?

Per diventare Educatore Professionale è necessario un diploma di un corso di Laurea nella classe di Laurea L-19 (Scienze dell’educazione e della formazione), indipendentemente dal nome del corso. Ciò che conta è soltanto la classe L-19.

Qual è il compito di un Educatore Professionale?

L’educatore professionale socio-pedagogico e il pedagogista operano nei servizi e nei presidi socio-educativi e socio-assistenziali, nei confronti di persone di ogni età, prioritariamente nei seguenti ambiti: educativo e formativo; scolastico; socio-assistenziale, limitatamente agli aspetti socioeducativi; della genitorialità e della famiglia; culturale; giudiziario; ambientale; sportivo e motorio; dell’integrazione e della cooperazione internazionale.

Si può insegnare all'asilo nido con il titolo di Educatore Professionale?

Sì, ma è opportuno scegliere l'indirizzo specifico per l'infanzia al momento dell'iscrizione al corso di Laurea in Scienze dell'Educazione.

Che cos'è la legge Iori e perché è stata fatta?

La legge Iori è entrata in vigore il 1 gennaio 2018, e serve per dare riconoscimento e tutela alle figure professionali di educatore socio-pedagogico e di pedagogista.

SCARICA IL TESTO PDF DELLA LEGGE IORI

Chi è già educatore ma sta lavorando senza laurea, può continuare a lavorare?

Certamente, chi lavora non perderà il suo impiego. Bisogna però seguire alcune gradualità legate all’anzianità di servizio e ai titoli.

I commi 597 e il 598 prevedono due opzioni:

  • chi lavora avendo maturato 20 anni di lavoro con contratto a tempo indeterminato, oppure chi ha 50 anni di età e almeno 10 di lavoro consegue automaticamente la qualifica senza fare alcun corso, ritenendo che l’esperienza maturata sia sufficiente garanzia di professionalità;

  • chi non ha né l'anzianità di servizio sopracitata, né la laurea, può acquisire la qualifica di educatore socio-pedagogico attraverso 60 CFU erogati soltanto dalle università

In questo secondo caso, chi può conseguire il corso di qualifica di un anno per Educatore Socio-Professionale?

Ecco le categorie che si possono iscrivere al corso di qualifica per Educatore Professionale:

  • chi già lavora avendo superato un concorso pubblico;

  • chi ha svolto attività di educatore per non meno di tre anni, anche non continuativi;

  • chi è in possesso di diploma rilasciato entro l’anno scolastico 2001/2002 da un istituto magistrale o da una scuola magistrale.

Infine, nel comma 599 si afferma che non possono essere licenziati o retrocessi nelle mansioni gli educatori socio-sanitari o socio-pedagogici che lavorano da un periodo minimo di dodici mesi, anche non continuativi (documentati con autocertificazione); potranno cioè continuare a svolgere il lavoro nel medesimo servizio, o ente anche senza Laurea, ma se decidessero di farsi assumere da altro ente sarà richiesta la Laurea.

Come si diventa Pedagogisti?

Il titolo di Pedagogista è attribuito a seguito del rilascio di un diploma di Laurea abilitante nelle classi di Laurea magistrale:

  • LM-50 – Programmazione e gestione dei servizi educativi;

  • LM-57 – Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua;

  • LM-85 – Scienze pedagogiche;

  • LM-93 – Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education ed equipollenti.

I vecchi corsi di Laurea sono equipollenti all’attuale Laurea magistrale (3+2) e consentono l’accesso ai ruoli di Pedagogista.



DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio