Piano Estate 2022, gli istituti avranno tempo fino al 1° giugno per candidarsi a ricevere i finanziamenti. La guida.

-
Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI
Guida alla Candidatura 2

Inserito all’interno del programma PON, il Piano Operativo Nazionale del Miur con l’obiettivo di creare un sistema d’istruzione di alta qualità, il Piano Estate 2022-23 vede la possibilità di importanti finanziamenti pubblici per le scuole che ne faranno parte.

Il Ministero dell’Istruzione ha presentato in queste settimane l’avviso per inviare le candidature, per le quali ci sarà tempo fino al 1° giugno. 

Gli obiettivi che il Piano Estate si propone sono: 

  • Migliorare le competenze di base di studenti e studentesse e ridurre il divario digitale 
  • Promuovere la socialità e sostenere l’aggregazione di studentesse e studenti 
  • Favorire l’accoglienza, l’inserimento e l’alfabetizzazione linguistica degli alunni provenienti da 
    contesti migratori, in particolare dei profughi ucraini 

I beneficiari dell’avviso sono i seguenti: 

  • Le istituzioni scolastiche statali del primo ciclo di istruzione (scuole primarie e secondarie di primo grado) 
  • Le istituzioni scolastiche statali del secondo ciclo di istruzione (scuole secondarie di secondo grado) 
  • Le scuole paritarie «non commerciali» primarie e secondarie di primo e di secondo grado di cui alla legge 10 marzo 2000, n. 62 (n.b. le scuole paritarie devono essere presenti nell’anagrafica del sistema informativo SIDI e devono dichiarare di non aver presentato, per il presente avviso, altre candidature per scuole dello stesso plesso) 
  • I Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) 

Il massimale di spesa riconosciuto a ciascuna istituzione scolastica, statale o paritaria non commerciale, è definito in base 
al numero di studenti presenti nell'organico di fatto 21-22.  

Fino ai 600 studenti è il massimo riconoscibile è di 40.000 euro, oltre i 600 si può arrivare ad un massimo di 70.000.  

Le attività progettuali 

All’interno di questo programma ci sono anche delle attività progettuali che ogni scuola deve predisporre ma che, una volta vagliata dal Ministero, verranno applicate nella loro completezza la prossima estate. 

Il Miur raccomanda, ma non obbliga, di avviare questi interventi formativi già da questo mese di giugno, previa ricezione della nota di autorizzazione. 

La proposta progettuale deve essere inoltrata sul sistema GPU (Gestione degli Interventi) e successivamente deve essere firmata digitalmente e trasmessa sul sistema SIF 2020 (Sistema Informativo Fondi). 
Questa deve essere inviata dal DS, per le scuole statali, o dal Coordinatore, per le scuole paritarie non commerciali.

Per ogni istituzione scolastica sono abilitati al sistema GPU sia il Dirigente scolastico sia il Direttore dei servizi generali e amministrativi che, selezionando il link “Gestione degli interventi” entrano nel sistema. DS e DSGA utilizzano le stesse credenziali con cui si accede su SIDI per gli altri servizi informatici del Ministero dell’istruzione. 

A questo link puoi trovare la guida completa del Ministero all’invio della candidatura.  


Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio
02 400 31 245