Bonus merito: i docenti potranno riceverlo sullo stipendio a settembre

-
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Bonus merito: i docenti potranno riceverlo sullo stipendio a settembre

Il bonus merito 2017/2018 potrà già essere ricevuto dai docenti in busta paga da settembre.

In questi giorni si può infatti procedere con i pagamenti perché si stanno accreditando i soldi alle scuole. Le segreterie quindi possono iniziare a erogare i pagamenti.

Di certo, rispetto a quanto successo il passato anno scolastico, questa è una inversione di tendenza.

Il Ministero dell'Istruzione e i sindacati hanno siglato un'intesa il 25 giugno 2018, e sulla base di questa avverrà la divisione delle risorse. 

 

Come verrà fatta la ripartizione

La ripartizione del bonus avverrà nel seguente modo:

- 80%: in proporzione al numero di posti delle dotazioni organiche degli insegnanti di ciascuna scuola;

- 20%: in base alle aree che hanno un rischio educativo maggiore e ad altri fattori peculiari delle scuole.

Decurtato il bonus

Il bonus iniziale di 200 milioni è passato nel 2018 a 130 milioni, e sarà di 160 milioni a regime, cioè l'80% di quello riconosciuto fino ad oggi.

La cifra verrà poi divisa tra ogni scuola. C'è anche la possibilità che il bonus venga assegnato a insegnanti a tempo determinato.


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio