Valditara: “Lavori socialmente utili per gli alunni violenti”. PD e sindacati si oppongono: “Stupidaggine arcaica”.

-
Aggiornamento GPS 2024 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI
lavori socialmente utili per gli alunni violenti

Gli episodi di violenza in classe sono diventati una triste costante nelle cronache scolastiche, e una buona parte di questi riguarda anche gesti commessi dagli studenti nei confronti dei professori.

Il nuovo ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, anche per mantenere fede alla promessa di una nuova autorevolezza per la figura del docente, ha spiegato quella che sarebbe la sua soluzione, ovvero “i lavori socialmente utili”.

“Mi sono sempre parsi una cosa molto utile, da adottare nei confronti di quegli studenti che non hanno capacità di rispettare le regole ha detto a Milano durante l’evento Direzione Nord. 

Dal ministro anche un annuncio sul tema dei neet, ovvero i ragazzi che non studiano, né lavorano: “Lancerò una proposta nei prossimi giorni affinché questi giovani assolvano quantomeno a un obbligo formativo. Non possiamo accettare che centinaia di migliaia di loro vivano alle spalle della società e delle loro famiglie”.

Sindacati e PD in forte disaccordo.

Contrari all’idea di Valditara i sindacati e il Partito Democratico.

“La scuola non è un tribunale e non deve comminare agli studenti pene alternative – ha affermato Anna Ascani del PD – la scuola è il luogo dell’educazione, il Ministro lasci perdere certe colossali stupidaggini”.

Per Francesco Sinopoli, leader del sindacato Flc-Cgil, quella di Valditara è invece una visione arcaica e paternalistica”. 

Dal canto loro i dirigenti scolastici, nelle parole di Mario Rusconi presidente dei presidi Anp di Roma, sottolineano come questa misura sia già possibile da parecchio tempo.

“Esiste lo Statuto degli studenti, e prevede una serie di sanzioni verso gli alunni che commettano atti indisciplinati, procurino danni alla scuola o compiano gesti di violenza” ha spiegato.


Aggiornamento GPS 2024 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio
02 400 31 245