Def, il Parlamento chiede al governo di aumentare i fondi sulla scuola adeguandoli alla media europea

-
Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI
Camera dei Deputati DEF

“Disporre un ulteriore adeguamento delle risorse destinate alla scuola, indicando come obiettivo sul lungo termine il raggiungimento di quella che è la media europea degli investimenti”. Sono queste le richieste che ha posto al governo la VII commissione della Camera dei Deputati, indicando la necessità di altri interventi per l’istruzione nel Documento di economia e finanza.

Si segnala dello stesso avviso anche il Senato, mentre la media europea di cui si parla è quella dell’indice di spesa per l’istruzione in rapporto al PIL.

DEF, diminuisce la spesa per la scuola

Il commento della commissione fa seguito alla diminuzione della spesa per la scuola di cui si leggeva nel DEF. Questa derivava dal calo degli studenti previsto per le future dinamiche demografiche.

Dal 4% di spesa per la scuola nel 2020 si scenderebbe al 3,5% del 2025, per poi mantenersi su un livello simile negli anni seguenti.

La commissione chiede ora chele risorse liberate dalla riduzione della spesa per istruzione conseguente al calo demografico siano reinvestite nel medesimo settore a beneficio dei giovani e delle future generazioni, tenuto conto che per lo sviluppo e la competitività del Paese è imprescindibile un deciso salto di qualità nell’investimento nel capitale umano”.

Chiesti interventi sulla formazione dei docenti

La formazione dei docenti è uno dei temi più cari all’attuale Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. Sia per quanto riguarda quella iniziale, quindi relativa al reclutamento, che per la formazione continua.

La commissione chiede dunque che “si intervenga sulla formazione iniziale dei docenti, nel senso indicato nelle premesse, riconoscendone la centralità quale momento formativo in cui acquisire le effettive competenze, non solo disciplinari, che gli insegnanti devono possedere. Infine siano potenziate le risorse destinate alla formazione continua dei docenti”.

Altri dettagli sul DEF e la scuola

Ci sono poi altri investimenti oltre a quelli già noti che hanno prorogato fino al termine dell’anno scolastico gli incarichi dei docenti assunti per lo stato d’emergenza dovuto alla pandemia.

Sono state infatti aumentate le risorse al Fondo di solidarietà comunale per potenziare l’offerta degli asili nido e dei servizi educativi per l’infanzia.


Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio
02 400 31 245