Specializzazione sostegno: pubblicato il decreto per l'avvio dei corsi

-
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Specializzazione sostegno: pubblicato il decreto per l'avvio dei corsi

Dopo tanta attesa, arriva finalmente il primo decreto ministeriale sulla specializzazione sostegno, pubblicato ieri.

Le date ancora non sono state pubblicate, si attende infatti la pubblicazione di un ulteriore decreto che dovrà specificare le date delle prove di accesso e il numero dei posti distribuiti nei vari atenei italiani.

In ogni caso, il bando per l’accesso dovrebbe essere pubblicato entro giugno, secondo quanto detto dal Ministro Bussetti.

Scarica QUI il decreto n. 92 8 febbraio 2019 sul corso specializzazione sostegno

Specializzazione Sostegno: requisiti di accesso per scuola primaria e infanzia

  • Diploma magistrale conseguito entro il 2001/2002 (abilitante);
  • Diploma magistrale a indirizzo psicopedagogico o linguistico, sempre conseguito entro il 2001/2002;
  • Laurea in Scienze della Formazione Primaria;
  • Analoghi titoli conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia.

Specializzazione Sostegno: requisiti di accesso per scuole medie e superiori

  • Abilitazione all’insegnamento;
  • Laurea con accesso a una classe di concorso per l’insegnamento + 24 CFU in materie socio-psico-pedagogiche;
  • Laurea con accesso a una classe di concorso più tre annualità di servizio svolto negli otto anni precedenti, anche in modo non continuativo, su posto di sostegno o posto comune.

Specializzazione Sostegno: Diplomati ITP accedono con il diploma

I diplomati ITP possono accedere al corso sostegno con il diploma.

Specializzazione Sostegno Abilitati all’estero

Chi ha conseguito l’abilitazione per l’insegnamento all’estero è ammesso con riserva. Deve aver presentato la domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla specifica procedura di selezione.

Specializzazione sostegno: il numero di posti banditi dagli atenei

In ogni ateneo ci sarà un certo numero di posti a disposizione, previo accesso con test d’ingresso.

È già possibile ipotizzare nelle aree geografiche dove c’è molto afflusso ci sarà anche più concorrenza per quanto riguarda i posti a bando, perché ci saranno tanti aspiranti.

Si può dunque già iniziare a valutare l’ipotesi di fare (se il regolamento lo consente) il test d’accesso in una regione diversa dalla propria, per aumentare le possibilità di essere ammessi.

Specializzazione sostegno: invio della messa a disposizione

In attesa del bando del corso di specializzazione sostegno, si può comunque fare esperienza e supplenze a scuola anche nell’ambito del sostegno, inviando una domanda di messa a disposizione per rendersi disponibili per incarichi di supplenza sul sostegno.

INVIA ORA LA TUA MESSA A DISPOSIZIONE


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio