Come compilare il modello B: sedi esprimibili e non esprimibili per docenti e educatori

di: Angela Mantovani - 14/11/2018
Scopri di più sulla domanda di messa a disposizione
Come compilare il modello B: sedi esprimibili e non esprimibili per docenti e educatori

Prorogata la data di inserimento delle domande di inclusione in II e III fascia da parte delle segreterie al 25 luglio; invariate le date di apertura e chiusura del sistema per la compilazione del modello B per la scelta scuole. Da domani 14 luglio si potranno inserire le istituzioni scolastiche dalle quale si desidera ricevere incarichi di supplenza per il triennio 2017/2020. Ricordiamo che al momento non è ancora possibile visualizzare il punteggio per classi di concorso e la propria posizione, ma sarà possibile farlo solo a seguito della conclusione della compilazione del modello B e la stesura delle graduatorie provvisorie, disponibili presumibilmente non prima della fine di luglio-inizi agosto. I dettagli per la compilazione del modello B e il codice personale a conferma dell'istanza.

Confermata compilazione modello B dal 14 al 25 luglio

In base al D.M. n. 374 del 1 giugno 2017, l'avviso Miur ameno di 48 ore dal termine di acquisizione della domande GI: 'Graduatorie di circolo e di istituto personale docente ed educativo - triennio scolastico 2017/20. Considerato l'elevato numero di domande pervenute, si comunica che le funzioni SIDI di acquisizione-aggiornamento posizione rimarranno a disposizione delle segreterie scolastiche fino al 25 luglio. Si sottolinea tuttavia l'importanza di trasmettere a sistema le domande, complete di graduatorie richieste, possibilmente entro il 13 luglio, posticipando eventualmente le operazioni connesse alla valutazione, in quanto queste ultime potranno essere effettuate fino alla data limite del 25 luglio'.

Gli aspiranti potranno comunque compilare il modello B da domani [14 luglio], accedendo al proprio account personale su Istanze On Line', cliccando a sinistra su 'Altri servizi' e di seguito su 'Graduatorie di circolo e di Istituto'; ultima schermata, dati anagrafici, scuola di inserimento della domanda di inclusione in Gi e sulla destra la dicitura 'Graduatorie di Istituto', alla sinistra 'modello B'.

La sezione da compilare permette di scegliere 10 o 20 scuola, in relazione all'ordine di scuola per il quale si ha diritto all'inclusione, 'flaggando' le istituzioni tra quelle presenti, dopo aver indicato la provincia. Nel vostro account troverete la voce: 'Aspirante senza preferenze di sede per l'a.s.' perché il modello B con 'le scuole' preferite' deve essere ancora compilato. Per espletare questa ultima operazione, e che conclude l'iscrizione in GI è necessario verificare con attenzione le istituzioni scolastiche da scegliere, ovvero quelle in cui si insegna la materia per la quale ci si candida, e il codice personale, inviato dal Ministero all'atto dell'iscrizione su IOL e che poi è stato 'personalizzato dall'utente.

Prima di accedere alla compilazione del Modello B si consiglia di sincerarsi di averlo a disposizione perché indispensabile per confermare la vostra domanda: senza il CP non è possibile inviare l'istanza. Se non lo avete più, lo potete recuperare accedendo sempre a IOL, e alla sezione alla vostra destra 'codice personale', 'rigenerazione codice personale'.

Parametri scelta scuole modello B

Accesso a Istanze On Line, visualizzazione della propria domanda, cliccare a sinistra alla voce 'modello B'. La prima cosa dare è la compilazione dei propri data anagrafici. Il secondo passo è la scelta della provincia e a seguito l'inserimento delle istituzioni scolastiche presenti nel sistema Miur. A conferma dell'istanze si richiede l'inserimento del codice personale come detto sopra, questo in sintesi la modalità di compilazione del modello B a conclusione della propria iscrizione nelle GI 2017/2020.

Si ricorda agli aspiranti dell'inserimento che le 20 scuole sono complessive per la scuola secondaria di I e II grado mentre il numero di 10 è da considerarsi per infanzia e primaria, anche se si ha diritto a inclusione in differenti ordini e gradi di scuola. Per ottenere maggiori possibilità di convocazioni per supplenze, è necessario verificare con attenzione le discipline insegnate nelle scuole del sistema Miur - è possibile anche consultare i piani di studio -, in modo da scegliere le istituzioni in cui si hanno più ore della materia della cdc per cui si concorre, o istituti comprensivi, che hanno più sedi scolastiche, dunque più classi, più alunni, più ore di lezione della materia per cui si ha titolo. Non è però possibile scegliere ogni scuola, ma è importante seguire i parametri indicati dal Ministero nella scelta sedi, in materia di 'sedi esprimibili' e 'sedi non esprimibili'.

Le istituzioni scolastiche che NON vanno scelte:

  • succursali;
  • sedi coordinate;
  • sezioni associate.

Le istituzioni scolastiche che POSSONO essere scelte:

  • sedi esprimibili, dicitura presente e istituzione nell'applicazione Miur;
  • codice meccanografico scuola con VIII e IX carattere 00.

Numero massimo di scuole per la secondaria di I e II grado: 20

NOTA BENE: gli istituti comprensivi valgono per una sola istituzione scolastica, anche se hanno più sedi con più indirizzi, e dunque anche discipline di insegnamento differenti da tenere in considerazione in relazione alla propria classe di concorso.

Numero massimo di scuole per infanzia e primaria: 10, di cui al limite due circoli didattici.

NOTA BENE: possono essere indicati circoli didattici e comprensivi (anche in questo caso, se le scuole hanno più sedi, valgono come una sola scelta).

Modello B scuola infanzia e primaria, parametri compilazione

La prima fase di accesso al modello B è la stessa: scelta provincia einserimento scuole: un massimo di 10 come indicato sopra. Altra possibilità, alla vostra destra, 'flaggare' la voce 'Chiamata con priorità', cosa si intende? Una metodologia di interpello 'veloce', spesso telefonica' con presa di servizio nella giornata di ricezione della convocazione, si tratta di tipi di supplenza breve della durata di un massimo di 10 giorni.

Quali scuole si possono scegliere: sette

 scuole; fino a due circoli didattici. La chiamata con priorità permette all'aspirante insegnante di ricevere la convocazione poco prima dell'inizio della giornata scolastica e di presentarsi sul posto 'immediatamente' per prendere servizio. In base al regolamento, si avrebbe un'ora di tempo per raggiungere la sede. Le segreterie scolastiche alla ricerca di un supplente - uno dei casi tipo è assenza per malattia con chiamata del docente di cattedra la mattina - convocano più aspiranti telefonicamente e scelgono/accettano in cattedra il primo che risponde o il primo che ha la possibilità di arrivare in sede 'subito'. Naturalmente, tra questi candidati che hanno la possibilità di arrivare subito, la supplenza è del primo aspirante che risponde e con il punteggio più alto.

Le giornate di servizio con chiamata con priorità hanno lo stesso valore ai fini del punteggio, anche se con giorni spezzati: 16 gg valgono sempre 2 punti. Questa tipologia di convocazione è usuale nella scuola dell'infanzia e primaria, dove vi è la possibilità di avere un supplente fin da subito per assenza dell'insegnante di ruolo - supplenze fino a 10 giorni. Per questo motivo è consigliabile scegliere una provincia vicina alla vostra residenza e delle scuole facilmente raggiungibili in modo da ottimizzare tutte le possibilità di ricezione di convocazioni (se dovete prendere un aereo, difficilmente potreste arrivare a scuola in un'ora).

Personale educativo modello B, indicazioni scelta scuole

Nel modello B il personale educativo sceglie istituzioni educative tra: convitti; educandati; scuole carcerarie (indicando sede amministrativa). I parametri indicati sopra per la compilazione del modello B sono validi anche per il personale educativo ai fini della conclusione dell'inserimento nelle GI per la ricezione di supplenze.

Nel dettaglio: devono essere indicate le istituzioni educative tra convitti ed educandati. Per le scuole carcerarie va indicata la sede amministrativa del centro territoriale e non il centro territoriale.

Il problema dei codici meccanografici negli Istituti omnicomprensivi e scelta scuole secondaria I e II grado

I codici meccanografici delle scuole presenti nell'applicazione del Ministero sono esprimibili anche quando nei Bollettini Ufficiali si una scuola si trovi la voce 'non esprimibile dal personale docente' o 'esprimibile dal personale ata e dal personale dirigente scolastico'.

Gli istituti omnicomprensivi hanno infatti 2 codici meccanografici:

1. discipline scuola dell'infanzia e primaria e/o secondaria di I grado;

2. discipline di secondaria di II grado.

L'aspirante che ha la facoltà di scegliere le scuole per entrambi gli ordini e/o gradi e presenti su entrambi gli istituti scolastici, deve indicarli tutti e due e non solo quello alla voce 'sede di dirigente scolastico'. Per la compilazione del modello B per la scuola secondaria di I e II grado è possibile sceglie un numero massimo di 20 scuole anche istituti comprensivi che valgono per una sola scuola. Questi saranno scelti in relazione alle proprie classi di concorso e le discipline che si intende insegnare; si possono scegliere indifferentemente scuole di I e/o II grado; per assurdo si potrebbero scegliere anche solo 20 scuole di I grado o anche solo scuole di II grado, avendo la possibilità di scegliere entrambi i gradi di scuola. Ogni aspirante sceglie le istituzioni che preferisce.

L'app Miur per la scelta delle sedi dispone anche del dettaglio degli Istituti, al fine di conoscere la natura di ciascuna scuola componente l'istituto principale. Per questo motivo le scuole di dettaglio rimangono 'comunque non esprimibili', come indicato nelle faq Miur, in quanto non sono sede di segreteria. Nel dettaglio, devono essere indicati istituti d'istruzione secondaria di I grado e istituti comprensivi, utilizzando i codici previsti per la figura del dirigente scolastico. NON si possono indicare sezioni associate. A seguito della compilazione, si conferma l'invio con il CP (codice personale).

NOTA BENE: al momento la posizione GI 2014/2017 non è più visualizzabile e a seguito della chiusura del modello B si farà il calcolo del punteggio a cui seguirà la pubblicazione delle graduatorie provvisorie con lista dei candidati per scuola di inserimento in ordine di punteggio. Si avranno 10 giorni di tempo per il ricorso in caso di 'errori' e a seguito pubblicazione avverrà la pubblicazione delle graduatorie definitive da cui le segreterie attingeranno per le convocazioni dal prossimo anno scolastico, anche se è difficile pensare che sanno utilizzate fin da settembre.


DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio