Come compilare il modello B per scegliere le scuole: le sedi esprimibili e non esprimibili

-
Come compilare il modello B per scegliere le scuole: le sedi esprimibili e non esprimibili

È stats posticipata al 25 luglio la data in cui le segreterie inseriranno le domande di inclusione in seconda e terza fascia; sono rimasti invariati invece i giorni disponibili per compilare il modello B per scegliere le scuole in cui si desidera fare supplenza dal 2017 al 2020.

Il punteggio inerente la propria posizione e le classi di concorso non può ancora essere visualizzato: bisogna infatti prima compilare il modello B e attendere la stesura di ogni graduatoria provvisoria, che ci saranno verso inizio agosto.

Compilazione della domanda su Istanze Online

Dal 14 luglio si può compilare il modello B sul sito di Istanze Online, nella sezione "Altri servizi" e poi su "Graduatorie di circolo e di Istituto".

Per quanto riguarda la scelta delle scuole, se ne possono scegliere fino a 10 o 20, in base al tipo per le quali si ha diritto. 

Bisogna verificare che le scuole che si scelgono permettano di insegnare la materia per la quale ci si candida. 

Prima di compilare il modello B, è meglio verificare di avere il codice personale, perché senza questo non si può inviare l'istanza. È possibile recuperarlo tramite Istanze Online, nella sezione "codice personale" e cliccando su "rigenerazione codice personale".

 

Come si scelgono le scuole per il modello B

È necessario inserire i propri dati anagrafici, scegliere la provincia e poi inserire le scuole. Infine, si deve inserire il codice personale. 

Vanno inserite 20 scuole per le medie e le superiori, e 10 scuole per infanzia e primaria, anche se si può essere inclusi in differenti gradi/ordini di scuola.

Consultando i piani di studio delle singole scuole, è possibile verificare quali sono gli istituti scolastici dove ci sono più ore della materia della classe di concorso per cui ci si candida, oppure cercare quegli istituti con più sedi scolastiche, di modo che ci siano più clasi e quindi più ore di lezione. 

Ci sono inoltre scuole che non vanno scelte, come le sezioni associate, le succursali, le sedi coordinate. Quelle chiamate invece "sedi esprimibili" possono invece essere scelte.

È importante tenere presente che un istituto comprensivo, anche se ha più sedi e più di un indirizzo, vale come singola scuola.

 

La Chiamata con Priorità 

C'è anche la possibilità di selezionare la voce della "Chiamata con Priorità", ovvero la chiamata rapida dei supplenti, che iniziano a fare servizio lo stesso giorno della loro convocazione. Di solito si tratta di una chiamata breve di 10 giorni.

L'insegnante ha tempo fino a un'ora per raggiungere la scuola, ma le scuole tendono a chiamare coloro che riescono a raggiungere la scuola il prima possibile.

Per quanto riguarda il punteggio, vi è lo stesso valore: infatti, sedici giorni di servizio, anche se spezzati, valgono sempre due punti. 

Per raggiungere la scuola facilmente, è quindi bene sceglierne una che si possa raggiungere nel minor tempo possibile.

 



DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio