Riapertura scuole in "condizioni drammatiche", studenti protestano in tutta Italia

-
Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI
Riapertura scuole in "condizioni drammatiche", studenti protestano in tutta Italia

"Nella maggior parte delle regioni italiane le scuole superiori hanno riaperto, ma in condizioni drammatiche per la sicurezza di studenti e lavoratori, con le classi pollaio, i trasporti sovraffollati e con l'assenza di un adeguato tracciamento dei contagi". Per questo gli studenti si sono mobilitati in più di 20 città italiane venerdì mattina da Roma a Torino, passando per Milano e Catania, per denunciare le condizioni della riapertura delle scuole.

 "La DAD non è la soluzione a questa situazione in quanto aumenta le barriere per il diritto allo studio penalizzando i giovani delle periferie e delle classi popolari come indicano i recenti dati IPSOS che segnalano 34 mila studenti tra i 14 e i 18 anni a rischio abbandono. Servono classi da 15 studenti, assumere insegnanti a tempo indeterminato, aumentare gli spazi scolastici, garantire un numero maggiore di mezzi pubblici e un efficace tracciamento dei contagi con accesso diretto e gratuito ai tamponi per studenti e lavoratori della scuola", hanno detto i manifestanti.

La mobilitazione ha aderito allo sciopero generale indetto da SICobas, SlaiCobas e promosso dall'Assemblea dei Lavoratori combattivi.


Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio
02 400 31 245