Messa a disposizione per supplenze

Hai una laurea o un diploma e vuoi insegnare? Compila e Invia subito la domanda di messa a disposizione direttamente ai dirigenti scolastici a partire da € 19,00

COMPILA LA TUA DOMANDA pagamenti su circuito protetto e sicuro
garanzia di invio alle scuole certificato
;

Messa a disposizione

La domanda di messa a disposizione (anche detta MAD) è un'istanza informale che può essere presentata da CHIUNQUE abbia un titolo di studio che dia accesso ad una o più classi di concorso, senza essere necessariamente iscritto ad alcuna graduatoria.

Il candidato che aspira a fare il docente con l'invio della messa a disposizione può essere reclutato dai Dirigenti Scolastici al fine di coprire cattedre vacanti per impossibilità di reperire personale regolarmente iscritto nelle GAE o GI.

La messa a disposizione viene inviata alle singole segreterie delle scuole mediante un documento dove oltre ad indicare i dati anagrafici e il titolo di studio in possesso, si indicano le classi di concorso per la quale si intende essere selezionato o comunque per la quale si ha titolo ad insegnare.

La domanda di messa a disposizione può essere redatta in carta semplice e spedita via posta tradizionale, oppure in formato digitale (PDF/DOC) inviandola mediante POSTA ELETTRONICA ORDINARIA (PEO) oppure via POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC). La messa a disposizione può essere inviata anche in altre province oltre a quelle indicate in eventuale graduatoria di III Fascia.

Non ci sono divieti sul numero di scuole o province a cui inviare la domanda. Per il docente assunto tramite MAD non sarà comunque possibile la cumulabilità di rapporti di lavoro in due diverse province. Inoltre il docente assunto tramite messa a disposizone matura tutti i diritti di un docente di ruolo o comunque regolarmente in servizio presso l'istituto scolastico.

Relativamente alla messa a disposizione per incarichi su SOSTEGNO, la nota ministeriale n. 24306 del 1 settembre 2016 comunica che la stessa deve essere presentata esclusivamente da docenti che non risultino iscritti in alcuna graduatoria di istituto e per una sola provincia. Questa condizione deve essere anche dichiarata espressamente nell’istanza e, qualora pervengano più istanze, i dirigenti scolastici daranno precedenza ai docenti abilitati. Le domande di messa a disposizione sul SOSTEGNO già presentate devono essere eventualmente integrate con tutte le dichiarazioni necessarie per consentire la verifica puntuale dei suddetti requisiti da parte dei dirigenti scolastici, ivi compresa gli estremi del conseguimento del titolo di specializzazione. Qualora l'aspirante docente non è in possesso dei requisiti di cui sopra non dovrà produrre integrazioni all'eventuale istanza già presentata.

;

DIVENTARE INSEGNANTE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola

RECENSIONI UTENTI

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio