Messa a disposizione per supplenze

Hai una laurea o un diploma e vuoi insegnare? Compila e Invia subito la domanda di messa a disposizione direttamente ai dirigenti scolastici a partire da € 19,00

COMPILA LA TUA DOMANDA pagamenti su circuito protetto e sicuro
garanzia di invio alle scuole certificato
Messa a disposizione piattaforma invio online
;

Inviare la domanda di messa a disposizione è semplice


1

Compila la domanda

Indica il tuo titolo di studio e le tue specializzazioni

2

Seleziona i destinatari

Scegli una o più province a cui inviare la domanda di messa a disposizione

3

Invia la domanda

Invia in un click la domanda di messa a disposizione alle scuole selezionate!


La domanda di messa a disposizione è un'istanza informale che i Dirigenti Scolastici possono utilizzare per la nomina di docenti. La domanda di messa a disposizione può essere inviata dall'aspirante tramite email o PEC, anche alle scuole di altre province (più alto è il numero di province, più aumenta la probabilità di essere contattati) . Non ci sono divieti sul numero di scuole o province a cui inviare la domanda. Nella domanda di messa a disposzione l'aspirante docente indicherà, oltre ai suoi dati personali e ai recapiti telefonici (ed eventuale indirizzo email), anche la classe di concorso a cui è abilitato o comunque per la quale ha titolo ad insegnare (vedi docenti iscritti in terza fascia d'istituto), l'università e la data in cui è stato conseguito il titolo.


Come funziona e quanto costa il servizio di invio messa a disposizione

Il servizio di invio domanda di messa a disposizione consente, grazie ad una procedura guidata, la compilazione della domanda di messa a disposizione e l'invio della stessa a tutte le scuole di una o più province. Il costo per la redazione della domanda e l'invio a tutte le scuole di una provincia è di € 19.00, ed è possibile inviare la domanda a più province contemporaneamente. E' altresi possibile inviare la domanda di messa a disposizione in totale autonomia compilando e inviando il modello in formato word. Una volta effettuato il pagamento la domanda sarà validatata telefonicamente da un consulente. Per tutelare l'aspirante docente viene usato come metodo di pagamento PAYPAL o in alternativa CARTA DI CREDITO / POSTEPAY.


Per consentire agli aspiranti docenti di inviare la domanda e massimizzare la probabilità di essere contattati, nella sezione statistica del sito sono disponibili alcuni grafici aggiornati, sia sulle classi di concorso che sulle province con maggior numero di invii. L'effetiva convocazione da parte del dirigente scolastico è comunque subordinata alle reali esigenze della scuola.


Garanzia di invio

Per garantire l'invio della domanda di messa a disposizione, al termine dell'operazione (48h) l'aspirante docente / assistente riceve una mail con l'elenco completo di tutte le scuole a cui è stata inviata la domanda di messa a disposizione. L'elenco contiene il nome della scuola, l'indirizzo e il numero di telefono del plesso.