Vaccini: Salvini chiede al Ministro Grillo un decreto per i non vaccinati

-
Vaccini: Salvini chiede al Ministro Grillo un decreto per i non vaccinati

Al vicepremier Matteo Salvini non piace l'obbligo vaccinale a scuola, e per questo motivo vuole un decreto d'urgenza di modo che slitti ancora nel tempo l'obbligo vaccinale.

La Ministra della Salute Giulia Grillo ha risposto che si sta già riscrivendo la nuova legge in Parlamento, ma una proroga del decreto sembra improbabile: entro il 10 marzo chi ha presentato l'autocertificazione in merito ai vaccini dei figli, deve presentare i documenti originali.

Manca dunque pochissimo tempo per far slittare questo obbligo, come vorrebbe Salvini, ma la ministra non sembra molto intenzionata a farlo.

C'è però una intenzione in comune tra lei e Salvini, ed è quella del superamento del decreto Lorenzin, perché molto lacunoso.

La legge in discussione alla Camera dovrebbe essere discussa e approvata entro aprile, in questo modo si avrà una nuova legge che supererà il decreto Lorenzin, ma il 10 marzo sarà già passato.

Cosa dice la legge Lorenzin

La legge Lorenzin è stata approvata a luglio 2017, e prevede l'obbligo di fare almeno 10 vaccini, come requisito per iscriversi a scuola dai 0 fino ai 16 anni.

Chi non ottempera all'obbligo deve pagare una multa, oltre a non poter iscrivere i figli a scuola fino ai sei anni.

Con questa legge è stata creata anche l'Anagrafe Nazionale Vaccini, oltre a promuovere diverse iniziative per informare correttamente la cittadinanza sulle vaccinazioni.

I presidi contro la proposta di Salvini

I presidi delle scuole si oppongono all'idea di Salvini, perché per “colpa” di alunni non vaccinati per motivi ideologici dei genitori, altri alunni, ad esempio gli immunodepressi, non possono andare a scuola. Sui problemi e rischi per la salute non si può transigere, a ribadirlo anche l'Associazione Nazionale Presidi per voce di Antonello Giannelli.

Parla di nuovo il famoso virologo Roberto Burioni, che si dice molto stupito che il Ministro Salvini voglia “assecondare il peggio del paese”. Secondo Burioni, non dovrebbe attaccarsi alla speranza di guadagnare alcuni voti dei no-vax, ma magari dialogare con medici leghisti prima avere certi pareri contro i vaccini.

Le false certificazioni in tutta Italia

Anche se la copertura vaccinale pare aumentata, in tutta Italia, sia nel 2017 che nel 2018, sono stati tantissimi i casi di denunce per false certificazioni vaccinali. Pratica ad alto rischio, sempre perché potrebbe mettere a rischio altri alunni.

La ministra Grillo non cederà

Ulteriori proroghe saranno molto difficili, anche perché la misura del decreto ha bisogno dei requisiti di necessità e urgenza per essere approvato.

Da poco inoltre la Ministra Grillo ha commissionato ai tecnici un piano per estendere le vaccinazioni, in particolare per rosolia, morbillo e parotite, anche per i giovani adulti.



DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio