GPS 2022, anche per i laureati in lingue servono le certificazioni linguistiche

-
Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI
LaureatiLingue

Anche i laureati in lingue straniere possono conseguire delle certificazioni linguistiche e ottenere i relativi punteggi previsti dalle tabelle titoli delle graduatorie supplenti (GPS) o dei concorsi.

Infatti, secondo la Nota MIUR 2034 del 10 giugno 2014, la laurea in lingue straniere e assimilate non è valutabile come certificazione linguistica.

L’art. 4 comma 1 del DM 7 marzo 2012 precisa che il possesso di una laurea magistrale in lingua straniera “corrisponde” con il livello C1 del QCER. Tale affermazione ha generato una errata interpretazione portando, in alcuni casi, alla valutazione della laurea come certificazione linguistica con conseguente attribuzione di punteggio nelle graduatorie e nei concorsi.

Tale procedura è da considerarsi però assolutamente illegittima, come chiarito dal MIUR con nota prot. 2034 del 10/06/2014 ed è passibile di sanzioni. Pertanto i laureati in lingue straniere, per poter ottenere i punteggi previsti per le certificazioni linguistiche nelle graduatorie GPS e nei concorsi scuola, devono necessariamente esibire una certificazione linguistica rilasciata dagli enti indicati nel DDG n° 118 del 28.02.2017.

Le certificazioni linguistiche attribuiscono il seguente punteggio nelle graduatorie GPS, in base all'ultima tabella valutazione titoli:

inglese B2: 3 punti

inglese C1: 4 punti

inglese C2: 6 punti

Clicca qui per conseguire una certificazione linguistica

 


Aggiornamento GPS 2022 - Clicca qui e ottieni subito 2 PUNTI

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio
02 400 31 245