Graduatorie seconda fascia: per l'inserimento serve abilitazione, non bastano 24 CFU più laurea

-
Graduatorie seconda fascia: per l'inserimento serve abilitazione, non bastano 24 CFU più laurea

Per l'inserimento nelle graduatorie di seconda fascia non è sufficiente avere la laurea e i 24 CFU, ma serve a tutti gli effetti l'abilitazione.

A ribadirlo è l'ambito territoriale di Milano, che ha pubblicato una nota dove si specifica quanto segue:

I 24 crediti formativi, insieme al titolo di studio (laurea), danno la possibilità, ai docenti interessati, di poter partecipare ai concorsi specifici per docenti. Poiché gli stessi Crediti Formativi Universitari (CFU) conseguiti dopo il titolo di studio, non sostituiscono in alcun modo le abilitazioni, è del tutto illegittimo l’inserimento nelle II fasce delle graduatorie di istituto di docenti in possesso solamente di detti crediti ma senza abilitazione”.

Come funziona l'inserimento in Seconda Fascia

La seconda fascia include coloro che sono abilitati all'insegnamento, ma non sono inseriti in GAE;

La terza fascia include i docenti che non sono abilitati.

I docenti di seconda fascia potranno inserire punteggio relativo relativo al servizio cumulato e ai titoli conseguiti nel triennio 2017/2020.

Ciò che contribuisce all'aumento del punteggio è:

  • servizio come supplenti;

  • titoli conseguiti.

Per iscriversi in II e III fascia bisogna procedere presentando l'apposita domanda.
Si tratta di
modelli standardizzati predisposti dal MIUR stesso per facilitare le procedure di iscrizione.
In base all'operazione da svolgere i modelli da utilizzare sono diversi, per la prima iscrizione in seconda Fascia o per l'aggiornamento del punteggio si può utilizzare il modello A1.

Il modello B invece deve essere allegato per la scelta delle scuole.

SCARICA IL MODELLO A1

SCARICA IL MODELLO B

Come inviare il modello di domanda per la seconda fascia

Il modello di iscrizione alle graduatorie di istituto deve essere inviato all'istituzione scolastica scelta utilizzando una delle modalità elencate di seguito:

- raccomandata con ricevuta di ritorno;

- consegna a mano all'istituzione scolastica;

- invio per Posta Elettronica Certificata o PEC.

La domanda deve essere inviata alla scuola capofila dell'istituto per la quale ci si vuole inserire in graduatoria. La scuola capofila, nel caso di iscrizione in più settori scolastici, deve appartenere all'istituzione con il grado superiore. A questa fase ne seguirà un'altra, da svolgere telematicamente, durante la quale bisognerà scegliere le scuole in cui candidarsi.
Il primo passo sarà iscriversi alla piattaforma Istanze Online inserendo 
indirizzo mail, tessera sanitaria. documento di riconoscimento valido.

In seguito bisogna scaricare il modulo di Adesione e selezionare la voce "Accetta" per l'iscrizione alla terza fascia.
Successivamente il Modello B dovrà essere inviato alla stessa istituzione a cui in precedenza è stato inviato il Modello A (
scuola capofila), ma questa volta si potranno indicare il numero massimo di:

10 istituzioni scolastiche appartenenti alla stessa provincia per la scuola dell'infanzia e la primaria;

20 istituzioni scolastiche appartenenti alla stessa provincia per la scuola secondaria.



DIVENTARE INSEGNANTE CON LA MESSA A DISPOSIZIONE, UN SOGNO POSSIBILE ANCHE PER TE

Ascolta le storie di Anna Maria, Paolo e Caterina ed inizia anche tu la tua avventura nel mondo della scuola
Video sulla messa a disposizione

RECENSIONI UTENTI valutazione voglioinsegnare

Scopri le esperienze di chi ha già usato il nostro servizio